Barcellona Contactless: 8000 punti informativi dotati di NFC e QR in tutta la città

Barcellona Contactless

La città di Barcellona sarà presto dotata di oltre ottomila punti informativi NFC e QR, che potranno essere letti da cittadini e turisti direttamente con il proprio smartphone.

Barcelona Contactlessè unodei32 progetti che compongonoBarcelona Smart City, un'iniziativamessain atto permigliorare i servizidella città,attraverso unavasta gamma ditecnologie. Le piattaforme NFC QR saranno curate da Connecthings, società con base in Francia specializzata nell'utilizzo di queste tecnologie.e segue l'installazione di 1.000 punti di contatto in città per il Mobile World Congress 2013.

"È un progetto gigantesco, che equipaggerà tutta la città con NFC posizionati ovunque," ha spiegato Louis-Alban Batard-Dupre, responsabile di Connecthings. "Barcellona ha lanciato una grande iniziativa chiamata Barcelona Smart City e che rappresenta diversi progetti e Barcelona Contactless è uno di loro".

 un modo per dimostrare che la città sta facendo uno sforzo ed è un modo per promuovere la tecnologia NFC. Stiamo lavorando con circa sedici diverse aziende della città, che sono private e pubbliche. Il tutto è basato su una web app, quindi è accessibile a qualsiasi tipo di cellulare, sia avvicinandolo a un Tag NFC, sia inquadrando un codice QR".

"Stiamo per dotare la rete del trasporto pubblico, le fermate degli autobus, gli ingressi e le uscite della metropolitana con questi punti di contatto NFC. Stiamo anche equipaggiando i parchimetri in modo che i cittadini possano pagare il parcheggio direttamente con il proprio cellulare. Abbiamo già attrezzato le stazioni delle biciclette. E l'obiettivo è di andare a equipaggiare anche alberghi, ostelli, uffici e attrazioni turistiche, e la cosa interessante è che tutti  questi punti sono collegati fra loro".

"Così, per esempio, se si è in una farmacia è possibile toccare il touchpoint NFC e visualizzare informazioni sulla farmacia e sulle farmacie aperte nelle vicinanze, ma anche ricevere informazioni sui trasporti. L'idea è di rendere la città il più digital-friendly possibile per i cittadini".

"Barcellona è famosa per essere la capitale mondiale delle tecnologie mobile, ma vuole diventare anche la capitale mondiale della tecnologia NFC e questo progetto è la prima fase," ha continuato Batard-Dupre.

"NFC è così semplice, così magico; una volta lo si prova, non si vuole tornare ai QR code, per esempio. Ma se la città non propone, allora non ci possono essere servizi disponibili con NFC. Magari hai NFC sul telefono, ma non sai di averlo, perché non ci sono servizi disponibili. Quindi, questo è un ottimo modo per educare la gente ed è molto utile, il servizio molto pratico e non comporta preoccupazioni di sicurezza".

"Quando parliamo di pagamento, un sacco di persone sono riluttanti a causa di sicurezza. Quindi, stiamo proponendo queste novità come un modo per diffondere l'NFC, per renderlo di massa, e poi possiamo iniziare a spingere altri servizi come il pagamento NFC e il ticketing. Che verrà, ma ci vorrà più tempo perché è un intero ecosistema. È necessario attuare i terminali di pagamento e così via, ma questo è il primo passo e un modo per promuoverlo".

E voi, cosa ne pensate? Siete pronti per una smart city dotata di NFC?

Ti potrebbero interessare anche...

Malpensa Express,

Il nuovo sistema sviluppato insieme da Trenord e Mastercard permette ai

Braccialetti NFC

La sezione inglese di Wooshping ha fornito 22.000 braccialetti NFC per il

Fare la spesa con

Grazie alla collaborazione tra Vodafone e Eataly nasce un esperimento con

Manifesti NFC in 75

La CBN Campus Media, proprietaria delle postazioni pubblicitarie outdoor ha

L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni