Pagare usando gli occhiali da sole? In Australia è realtà

Gli occhiali da sole per effettuale pagamenti contactless

Il progetto pilota degli occhiali WaveShades è nato da una collaborazione tra Visa, il produttore di occhiali da sole Local Supply e la start-up australiana Inamo, che fornisce i chip che permettono di effettuare i pagamenti.

Il St Jerome's Laneway è un festival famoso in Australia per tutti gli appassionati di musica indie. Nato nel 2005, quest'anno si è svolto tra gennaio e febbraio in diverse città australiane e neozelandesi, ed anche a Singapore.

I partecipanti di quest'anno sono stati usati come "cavie" per un progetto un po' particolare: utilizzare un paio di occhiali da sole come se fossero una carta di credito contactless.

Il loro funzionamento è molto semplice, come testimonia il video qui sotto: basta avvicinare il chip, contenuto in una delle asticelle degli occhiali da sole, al terminale POS, per concludere velocemente il pagamento. Le due ragazze sembrano piuttosto soddisfatte e allo stesso tempo divertite da questo innovativo metodo transazionale. Un risultato niente male per questo test: essere felici nel momento del pagamento!

Gli occhiali WaveShades sono un vero e proprio metodo di pagamento contactless, sebbene ancora in fase di sperimentazione. Sfruttano la piattaforma per i pagamenti sviluppata da Inamo, che è stata lanciata lo scorso dicembre, e offrono a chi li indossa di "godere della libertà e della praticità dei pagamenti tap-and-go", come dichiara Peter Colbert, CEO di Inamo.

Colbert spiega che l'utilizzo della tecnologia di Inamo dentro gli occhiali da sole è uno dei naturali sviluppi della mission aziendale, che è quella di spostare il portafoglio della gente in un gadget indossabile.

Per quanto riguarda Visa, il vice presidente senior del marketing per l'area Asia Pacific, Frederique Covington, ha dichiarato che "il panorama dei servizi finanziari si sta evolvendo ad un ritmo senza precedenti, che è esemplificato dal rapporto mutevole dei consumatori nei confronti dei pagamenti. Il test con gli WaveShades consiste nel mostrare agli australiani che l'innovazione nel modo in cui si effettuano pagamenti può rendere la vita più semplice e gratificante", naturale come un semplice gesto.

Ti potrebbero interessare anche...

Startup USA porta

Una startup statunitense ha aggiunto un Tag NFC nei marcapalla per il gioco del

Una piattaforma

L'operatore giapponese di rete mobile NTT Docomo, fondatore del servizio di

Facebook migliora

Con un comunicato ufficiale, Facebook ha annunciato di aver aggiunto le

La campagna di Fiat

Dopo l'Australia e la Svezia, ora possiamo vedere i manifesti pubblicitari

L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni