Tag NFC e un chip Intel per conoscere il comportamento delle api

Un'ape dotata di chip NFC

Per cercare di contrastare l'aumento della mortalità delle api, è stato messo a punto un progetto di tracciamento che contempla l'utilizzo di speciali Tag NFC.

Le api sono responsabili dell'impollinazione di circa un terzo dei vegetali di cui si nutre l'uomo e sono quindi fondamentali per il nostro ecosistema. L'allarme relativo alla loro possibile estinzione ha portato il Centro Ricerche Scientifiche del Commonwealth (CSIRO), con sede in Australia, a utilizzare la tecnologia NFC per cercare di capire il comportamento di questi insetti, e quindi le motivazioni della loro diminuzione.

I ricercatori scientifici del CSIRO, hanno ottenuto la collaborazione di Intel, che ha permesso di assegnare a ogni ape un minuscolo chip NFC, che viene posizionato sul dorso. Questi chip possono essere letti, in gruppi da 50, da un apposito sensore Intel Edison, che viene possizionato sull'alveare e permette di monitorare le abitudini e il comportamento delle api. Tra i parametri rilevabili: quando l'ape lascia l'alveare e per quanto tempo, la temperatura, l'umidità e la radiazione solare. Il professor Paulo de Souza, del CSIRO, ha definito i sensori utilizzati come "la scatola nera che registra i dati di volo di un aereo".

L'obiettivo dei ricercatori è quello di individuare i fattori chiave che determinano la morte massiva delle api. Per raggiungerlo, il CSIRO invita gli apicoltori di tutto il mondo a dotarsi di un kit per il monitoraggio delle api, in modo da raccogliere una maggiore mole di dati. Già 10.000 api australiane sono state dotate di sensore e diversi gruppi di ricerca in Brasile, Messico, Nuova Zelanda e Regno Unito si uniranno al progetto.

Il kit per il monitoraggio di 50 api ha un costo di 285 dollari e permette di scaricare i dati registrati tramite un cavo USB.

Crediti immagine: csiro.au

In evidenza

Apple iOS 11

Da Cupertino l'annuncio che il nuovo sistema operativo consentirà agli iPhone 7

Paypal in negozio:

L'ultima novità di Vodafone è portare Paypal nei negozi. Gli utenti di Vodafone

I Pagamenti con lo

Grazie a Intesa Sanpaolo, ora abbiamo PAyGO, una versione italiana di Apple Pay

La miglior

Già da qualche anno, con la diffusione della tecnologia NFC e con la sua

Ti potrebbero interessare anche...

Apple rimane

Nonostante i brevetti presentati da Apple, nessuno dei nuovi due iPhone ha il

Digicash Beacon, il

Il servizio lussemburghese per i pagamenti Digicash ha ampliato la propria

Una piattaforma

L'operatore giapponese di rete mobile NTT Docomo, fondatore del servizio di

Marketing NFC, al

Con un crescente interesse nella tecnologia NFC (Near Field Communication) e di

L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni