SIMalliance favorevole ai pagamenti NFC con HCE

SIMalliance favorevole ai pagamenti NFC con HCE

La tecnologia della Host Card Emulation (HCE) ha buone probabilità di alzare la domanda di servizi di pagamento con NFC basati sulla SIM, con nuove opportunità per gli operatori di rete mobile, e con la benedizione di SIMalliance, che in un primo tempo aveva mostrato perplessità relative alla sicurezza.

"All'interno di SIMalliance, l'HCE è visto come un NFC-enabler", dice il presidente Frédéric Vasnier. "Anche quando un provider di servizi di pagamento opta per un approccio con token HCE per i pagamenti NFC, il ruolo della SIM come elemento di sicurezza è ancora molto importante".

"SIMalliance riconosce che in un panorama futuro dell'NFC vi sarà l'HCE, insieme a modelli basati sull'elemento di sicurezza e a modelli di distribuzione ibridi. Vi è un consenso all'interno della nostra organizzazione sul fatto che questa è una reale opportunità di crescita nel mercato SE (Secure Element, nda); ne siamo convinti per una serie di ragioni".

"In primo luogo, l'HCE promette di portare avanti l'adozione di massa di servizi NFC in quanto offre un percorso più rapido al mercato e rende l'NFC più accessibile e versatile per gli sviluppatori. In questo modo, aumenta la familiarità dei consumatori, e di conseguenza cresce la domanda di servizi NFC basati sulla SIM".

"In secondo luogo, il SE è la via più probabile per il mercato dei provider di servizi di pagamento con NFC. Questo perché vi è un'infrastruttura globale stabilita che rende oggi possibile l'erogazione di servizi di pagamento NFC basati sulla sicurezza della SIM; 124 milioni di SIM abilitate all'NFC sono già stati consegnati negli ultimi tre anni".

"Per di più, l'infrastruttura di supporto necessaria per accedere e gestire SIM NFC 'Over the air' (OTA) è già in funzione con successo". In parole povere, l'infrastruttura è già pronta per essere usata.

Infine, conclude Vasnier, quei provider di pagamenti che scelgono di intraprendere la strada dell'HCE e della token possono ancora beneficiare delle SIM emesse dagli operatori. "Ad esempio: l'utente può autenticarsi al fornitore del servizio di token utilizzando le credenziali memorizzate sulla SIM... la memorizzazione dei token in un SE a prova di manomissione offre inevitabilmente la soluzione più sicura".

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a leggere l'annuncio originale dato da SIMalliance.

Ti potrebbero interessare anche...

SIMalliance

La tecnologia della Host Card Emulation (HCE) ha buone probabilità di alzare la

Sinfotech porta a

Tra gli espositori di SMAU Milano 2015 ci sarà anche Sinfotech, azienda

Tavolini NFC per

L'ultima produzione cinematografica di casa Marvel, nelle sale da questa

Pos e Smartphone

Come abbiamo già visto, gli italiani sono in testa per diffusioni di cellulari

L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni